1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Seduta incolore a Piazza Affari, svetta Seat sull’S&P

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cronaca di una seduta dal tema annunciato a Milano. Il maremoto e sisma che si sono abbattuti nelle regioni del Sud Est Asiatico e in India ieri, lo Tsunami, hanno avuto ampia risonanza sui listini del Vecchio Continente. La debolezza dei titoli assicurativi e del settore turistico europeo ha segnato negativamente la giornata sulle piazze aperte oggi, con Londra chiusa per festività. L’umore grigio ha fatto capolino anche a Piazza Affari, dove il Mibtel ha tagliato il traguardo in calo dello 0,02% a 23.465 punti, mentre l’S&P/Mib ha ceduto lo 0,09% a 30.840 punti. A dare scacco matto agli operatori anche il minidollaro, che in dirittura d’arrivo ha infilato l’ennesimo record portandosi ai minimi sull’euro. A Milano la seduta è stata caratterizzato da scambi sottilissimi. Sotto i riflettori Alleanza (+0,05% a quota 10,29 euro), Ras e Generali(+0,12% a quota 24,96 euro), che sono riuscite a reagire alle notizie rimbalzate dall’Oceano Indiano. Secondo gli analisti interpellati da Spystocks le compagnie italiane non dovrebbe risentire del disastro perché la presenza diretta nella regione colpita è praticamente nulla. Tra i pochi spunti positivi Seat (+3,20% a quota 0,34 euro, massimi 2004), L’Espresso(+1,78% a quota 4,45 euro) che ha sfruttato l’affaire ReteA, Autogrill (+1,52% a quota 12,34 euro). Freccia rossa per Mps (-1,52% a quota 2,61 euro) e Bulgari(-1,38% a quota 9,08 euro).