Seduta in deciso rialzo a Wall Street prima del giorno del Ringraziamento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le borse statunitensi hanno chiuso la seduta precedente il giorno del Ringraziamento con il segno più, sostenute dalla voglia di rimbalzo e da alcune indicazioni macro. Il Dow Jones ha terminato il rialzo dell’1,37% a 11.187,28 punti, +1,49% dello S&P a 1.198,35 e +1,93% per il Nasdaq che è salito a 2.543,12. Il Vix, l’indice della paura, con un -5,19% è sceso sotto quota 20 punti attestandosi a 19,56. Indicazioni miste dal fronte macro. Calo di 32 mila a 407 mila unità delle nuove richieste di sussidio, contro un dato sostanzialmente invariato pronosticato alla vigilia dagli analisti. Ai massimi da giugno la fiducia dei consumatori misurata dall’Università del Michigan, che a novembre ha mostrato un progresso a 71,6 punti. Sotto le stime le invece vendite di nuove case (283 mila), le spese ed i redditi (+0,4 e +0,5%), il PCE core (+0,9% annuo, minimo storico) e gli ordini di beni durevoli (-3,3%) di ottobre. Dal fronte societario riflettori puntati su Oracle, che si è portata a casa il 2,02%. Una Corte statunitense ha condannato la rivale Sap a versare nelle casse della società californiana 1,3 mld di dollari per violazione dei diritti di proprietà intellettuale. Rally per Amazon.com, salita del 5,38%. Il titolo si è mosso in scia dell’avvicinarsi del Black Friday (26 novembre), giorno in cui per tradizione i conti dei retailers raggiungono il pareggio ed i consumatori iniziano gli acquisti natalizi. Per quanto riguarda le trimestrali, sopra le attese i numeri di Tiffany (+5,25%) e Deere (-0,14%), che nel terzo trimestre hanno rispettivamente registrato un utile di 55,1 e di 457 milioni di dollari.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…

USA

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…