1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Seduta difficile per Intesa e Unicredit, sul mercato circolano diverse teorie

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta di passione per Banca Intesa e Unicredit. L’istituto guidato da Corrado Passera cede l’1,89% a quota 3,63 euro, mentre quello di piazza Cordusio accusa un ribasso del 2,30%, scambiando a quota 4,3575 euro. Le due testimonial del comparto bancario stanno sottoperformando il mercato, colpa della speculazione. Nelle sale operative in mattinata girava con un’insistenza un rumor dal sapore di fantafinanza ossia che Banca Intesa e Unicredit fossero interessate a stringere un patto per salvaguardare l’italianità di Bnl in vista dell’assemblea di sabato a Roma. “Questa joint venture non sembra verosimile”, commentano gli operatori nel pomeriggio a Finanza.com. “Piuttosto sembra che il mercato abbia reagito male alla notizia del prestito accordato ad Impregilo. Una storia che non è ancora completamente chiarita. Sono stati quindi presi particolarmente di mira gli istituti bancari coinvolti nell’operazione di finanziamento”, aggiunge l’operatore. Salta fuori poi una terza spiegazione. “Gli hedge funds sarebbero in azione sui titoli finanziari, Banca Intesa e Unicredit in testa”, commenta un caposala operativa. “Alla luce delle performances raggiunte dai titoli bancari, gli hedge starebbero prendendo profitto”, conclude.