1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sedex: S&P/Mib, tra attese di rialzo o correzione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La comprensibile frenata dell’S&P/Mib dopo il filotto di cinque sedute positive consecutive messe a segno la scorsa settimana, raffredda anche gli entusiasmi del Sedex. La call di Unicredito con prezzo di esercizio a 29.000 punti e scadenza a dicembre è la più scambiata con un controvalore superiore a 4 milioni di euro e si muove in terreno leggermente positivo. Il timore di una possibile correzione dell’indice guida di Piazza Affari viene segnalato dall’andamento negativo delle altre due call alla ribalta settimana scorsa, la 30.000 di Goldman Sachs e la 28.000 di Unicredito, entrambe con scadenza a marzo 2005 e con controvalore scambiato in euro superiore ai 2 milioni di euro. Passando ai covered su azioni, supera il milione di euro di controvalore la call 18 euro su Eni emessa da Deutsche Bank con scadenza a marzo 2005 mentre la trimestrale di oggi attira l’attenzione sulle call, di Deutsche Bank e Unicredito su Tim con strike a 4,5 euro e scadenza a marzo 2005. Controvalori superiori rispettivamente a 700.000 e 500.000 euro.