Sedex: scambi deboli e valori in calo

Inviato da Redazione il Ven, 26/11/2004 - 12:15
Perdono di valore oggi gli strumenti finanziari quotati sul Sedex, in una giornata in cui anche gli indici di borsa segnano negativo e gli scambi latitano. In testa alla classifica per controvalore scambiato con oltre 2 milioni di euro c'è la call 28.000 di Unicredito sull'S&P/Mib in scadenza a gennaio 2005 tallonata dalla call 30.000 dello stesso emittente che però scade a marzo 2005. Sopra il milione di controvalore anche la call 30.000 di Unicredito con scadenza a dicembre che si avvia negativamente al termine della sua carriera. Appena sotto il milione di controvalore la call emessa da Goldman Sachs su Eni con strike 19,5 euro e scadenza a marzo 2005 e, con meno di 500.000 euro la call su Tim di Unicredito con strike 5 euro e scadenza a gennaio 2005.
COMMENTA LA NOTIZIA