1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sedex: prendono quota le scadenze di marzo e giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con l’uscita dalle negoziazioni delle scadenze di dicembre il Sedex si muove alla ricerca di nuovi obiettivi con volumi nella normalità. L’S&P/Mib sopra i 30.000 punti dalla scorsa settimana dà forza alla call di Unicredito con strike 30.000 punti e scadenza a marzo 2005 che supera i 4 milioni di euro di controvalore scambiato. Oltre i 3 milioni di euro l’Equity protection di Unicredito su Sanpaolo con strike 9,5 euro e scadenza a giugno 2005 e a quota 2 milioni un’altra call sull’S&P/Mib emessa da Unicredito con strike 29.000 punti e scadenza a marzo 2005. Superano il milione di euro anche l’Equity protection su Eni con strike 14 euro e scadenza a giugno 2005 emesso sempre da Unicredito, la call di Deutsche Bank su Generali con prezzo di esercizio a 22 euro e scadenza a marzo 2005 e la call 31.250 di Goldman Sachs sull’S&P/Mib in scadenza a marzo 2005.