Sedex: le scadenze di giugno si confermano le preferite

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta positiva per il mercato Sedex di Borsa Italiana con volumi che si confermano sostenuti. Sono sempre le scadenze a giugno sull’S&P/Mib ad attirare le maggiori attenzioni. In assoluto il contratto più scambiato è però la call di Banca Imi con strike 30.000 e scadenza a maggio che si attesta oltre i 6 milioni di euro di controvalore scambiato. A quota 5 milioni la call di Unicredito con strike 31.000 e scadenza a giugno. Scadono a giugno anche le tre call che si attestano a quota 4 milioni di euro, la 29.000 di Société Générale, la 30.000 di Banca Imi e la 32.000 di Unicredito. Si assottiglia la presenza di put, supera il milione di euro di controvalore scambiato solo l’emissione di Unicredito con strike 31.000 e scadenza a giugno. Per i sottostanti azionari il mercato scommette su Eni con la call 18,5 euro di Banca Imi in scadenza a settembre (2 milioni di euro) e la call 19 di Deutsche Bank con la stessa scadenza (1 milione) ma anche su generali con la call 24 euro di Deutsche Bank in scadenza a giugno che raccoglie quasi un milione di euro di controvalore scambiato.