1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Secondary ticketing: assolti tutti gli imputati. Per associazioni consumatori il problema rimane irrisolto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sono stati assolti perché il fatto non sussiste tutti gli imputati che erano stati coinvolti nel processo sulle irregolarità nella vendita online di biglietti di concerti, il cosiddetto fenomeno del secondary ticketing. La decisione del tribunale viene definita “una sconfitta” dal Codacons che insieme ad altre associazioni dei consumatori aveva dato voce a migliaia di utenti italiani che erano stati costretti ad acquistare biglietti per concerti ed eventi a prezzi astronomici.

Il fenomeno del secondary ticketing consiste in un aumento dei prezzi dei biglietti in modo artificioso nel passaggio dai canali di vendita ufficiali a quelli secondari. Una prassi aggravata dal fatto che sul mercato i biglietti dei grandi eventi terminavano dopo pochi minuti dall’apertura delle vendite, per poi apparire subito dopo sui siti di secondary ticketing a prezzi maggiorati. “Il punto, però, è che ad oggi, nonostante le sanzioni dell’Antitrust, i processi e l’intervento del legislatore, il problema, per quanto si sia attenuato, è ben lungi dall’essere stato risolto”, afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.