1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Seconda parte in crescendo per le borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I listini europei riducono le perdite nella seconda parte in scia delle indicazioni macro migliori del previsto arrivate dagli Stati Uniti. Nella settimana all’8 giugno le nuove richieste di sussidio della prima economia sono scese di 12 mila unità a 334 mila mentre l’indice che misura l’andamento delle vendite al dettaglio a maggio ha evidenziato un incremento dello 0,6% mensile.

A Madrid l’Ibex ha terminato in calo dello 0,64% a 8.071,7 punti mentre il tedesco Dax è sceso dello 0,59% a 8.095,39. Sostanziale parità invece per il Cac40 (+0,11% a 3.797,98) e per il Ftse100 (+0,08% a 6.304,63).

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee deboli, UBS penalizzata dalla trimestrale

Le tensioni sul mercato dei bond e le indicazioni negative in arrivo dalle trimestrali penalizzano l’avvio di ottava dei listini europei. Peggio del previsto anche l’indice PMI manifatturiero di Eurolandia, …

SEGNO MENO PER I LISTINI

Borse europee deboli in avvio

La settimana comincia in leggero calo per le principali Borse europee, dopo la debole chiusura di Wall Street e della Borsa di Tokyo (indice Nikkei a -0,33%). I primi minuti …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo in calo: Nikkei chiude a -0,33%

La Borsa di Tokyo chiude la prima seduta della settimana in calo, sotto il peso del comparto tecnologico. L’indice Nikkei ha fermato le lancette a quota 22.088,04 punti, mostrando una …