1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Seconda parte con il segno meno per le borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo una prima parte positiva in scia di indicazioni macroeconomiche migliori delle attese, nel pomeriggio l’azionario del vecchio continente è stato spinto al ribasso dall’apertura negativa di Wall Street.

A Londra il Ftse100 si è fermato a 7.099,15 punti, lo 0,27% in meno rispetto al dato precedente, mentre a Francoforte il Dax ha chiuso a 11.535,31, -1,25%. -0,75 per cento invece del Cac40 a 4.748,90 e -0,49% dell’Ibex a 9.315,20 punti.

Sul listino tedesco Deutsche Bank ha segnato un -1,18% nel giorno dell’annuncio che pagherà 629 milioni di dollari alle autorità statunitensi e britanniche per chiudere un’indagine su presunte violazioni delle normative contro il riciclaggio di denaro. Secondo indiscrezioni, Sanofi (-0,40%), Novo Nordisk (-1,24%) ed Eli Lilly sarebbero state citate in giudizio in relazione a una presunto cartello per fissare i prezzi.

Tra le indicazioni arrivate in mattinata, buone nuove per i Paesi aderenti la moneta unica sono arrivate dal calo della disoccupazione al 9,6%, dal +0,5% messo a segno dalla crescita economica del quarto trimestre e dal +1,8% dell’inflazione.

Nel pomeriggio è stata la volta dei dati statunitensi su prezzi delle abitazioni (+5,3% annuo), PMI Chicago (50,3 punti) e fiducia dei consumatori (111,8).