Seat: indebitamento non sostenibile, cda richiede ammissione a concordato preventivo

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 05/02/2013 - 09:41
Il livello di indebitamento finanziario di Seat Pagine gialle non è più sostenibile. E' quanto emerso dai cda di Seat Pagine Gialle e Seat pagine Gialle Italia tenutisi ieri sera. E' stata quindi chiesta l'ammissione al concordato preventivo. La richiesta è volta a garantire la continuità aziendale, alla luce dell'impossibilità di far fronte agli impegni sul debito nel 2013.
Gli impegni finanziari del 2013 sono pari a 200 milioni di euro di cui 70 milioni per quota capitale e 130 milioni per interessi, a fronte di una stima di generazione di cash flow a servizio del debito di 50 milioni circa e una liquidità disponibile di 100 milioni.
COMMENTA LA NOTIZIA