Seat in ombra sull'S&P, la plusvalenza in arrivo non la scalda

Inviato da Redazione il Lun, 18/10/2004 - 11:52
Seat si mette in ombra sull'S&P/ Mib. Il titolo che edita le pagine gialle accusa un ribasso dello 0,30%, passando di mano a quota 0,2705 euro. La plusvalenza in arrivo derivante dalla cessione del 50% di Eurodirectory alla francese Pages Jaunes non scalda l'azione in Borsa. Dall'operazione, che avvenuta dietro pagamento di 13,5 milioni di euro, Seat realizzà una plusvalenza pari a 12 milioni di euro. "E' una voce che non appariva in bilancio perché Eurodirectory era posseduta al 50% insieme alle Pagine Gialle francesi. Dal punto di vista dei multipli la cessione è avvenuta a prezzi bassi, pari a 1,7 volte il fatturato, rispetto alla media del mercato di 2,5 volte", commenta un analista di una prestigiosa banca milanese, che preferisce mantenere l'anonimato. "La società si deve concentrare nella riduzione del debito, vendendo asset non strategici", aggiunge l'esperto. Seat è stretta tra due fuochi. "Da un lato è cambiato lo scenario competitivo, dall'altro è peggiorato il quadro macroeconomico. Sul mercato inglese è, infatti, entrato nel business delle directories British Telecom mentre in Italia sta affilando i contelli per entrare nel business Cairo Communication, sotto la guida di Vasile, ex direttore commerciale di Seat", spiega l'esperto. Tempi duri per la società che edita le pagine gialle dunque? I segnali all'orizzonte non sembrano incoraggianti a detta dell'esperto. "La crisi, partita un anno fa dalle grandi aziende, inizia a farsi sentire anche sui piccoli inserzionisti interessati alle directories, le piccole medie imprese", risponde l'analista, che su Seat conferma il giudizio neutral.
COMMENTA LA NOTIZIA