Seat ben comprata, analisti soddisfatti dal business plan

Inviato da Redazione il Mar, 30/11/2004 - 16:14
Ottima giornata per Seat. Il titolo che edita le pagine gialle segna un rialzo dell'1,74%, scambiando a quota 0,3040 euro. Ieri l'ad di Seat, Luca Majocchi, nel corso della presentazione alla comunità finanziaria del piano industriale 2005-07, ha rimarcato come dei flussi di cassa operativi per 1,9-2 miliardi previsti nel piano, 1 miliardo circa potrà essere utilizzato per la riduzione del debito. Gli investimenti previsti nell'arco dei tre anni sono di circa 110-120 milioni. E dulcis in fundo: la società si aspetta un aumento del costo del debito dal 6,75% del 2004 a circa il 7% nel 2005. "Il business plan triennale presentato ieri è servito per chiarire le strategie messe in atto per sostenere la crescita futura del business delle attività di directories in Italia: si punterà a rendere più efficace l'attività di vendita della sales force attraverso training, nuovi incentivi economici e l'implementazione di nuovi metodi di vendita. Inoltre si andranno a sfruttare le opportunità di crescita addizionale provenienti dall'offerta del prodotto su internet", ricorda Oriana Cardani, analista di RasBank che ha confermato il rating outperform su Seat. Mentre l'esperto di una prestigiosa banca milanese che preferisce mantenere l'anonimato sostiene che non ci sia alcun motivo per essere nervosi pensando al costo del debito. La chiave di volta a detta dell'analista sarà il rapporto debito/ equity visto in miglioramento in quanto il gruppo sarà in grado di rifinanziare il debito a un tasso più basso.
COMMENTA LA NOTIZIA