Sea: l'Ipo è appesa ad un filo, tra le ipotesi anche uno sconto sul prezzo

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 30/11/2012 - 16:18
L'ipo di Sea è alle battute finali e il sentiment generale sull'operazione non è certo dei migliori. Secondo quanto riportato questa mattina da La Repubblica, le banche responsabili del collocamento ieri sera erano riuscite a vendere solo il 30% delle azioni in offerta della società che controlla gli aeroporti milanese. Due le ipotesi emerse: o allungare i tempi di collocamento con una revisione al ribasso della forchetta di prezzo oppure prendere atto del fallimento della quotazione a Piazza Affari. Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha dichiarato oggi che in caso di insuccesso chi ha fatto ricorsi infondati se ne assumerà tutte le responsabilità. Una dichiarazione che rimanda inevitabilmente a F2i, il fondo di Vito Gamberale azionista di Sea con il 29,5%. F2i si è sempre detto contrario ad una quotazione affrettata e a prezzi troppo bassi.
COMMENTA LA NOTIZIA