Scricchiola il turismo in Italia, -10% il fatturato nel 2012 (Federalberghi)

Inviato da Redazione il Gio, 06/09/2012 - 16:54
Se il turismo era uno dei pilastri del nostro Paese, iniziamo a preoccuparci degli scricchiolii che cominciano ad avvertirsi. Secondo un'indagine di Federalberghi, infatti, l'agosto 2012 è stato il primo mese nella storia a registrare un calo dell'1,1% nelle presenze. In particolare è aumentata la presenza straniera (+2,1%) ma è calata quella italiana del 3%. Effetto della crisi, che anche a luglio - stando alla federazione degli albergatori del nostro Paese - ha portato ad una flessione del 5% (con un calo di italiani dell'8,9% e un +0,2% di clientela straniera).
Il dato complessivo dei primi otto mesi del 2012 è un -2,6% per le presenze e un -10% per i fatturati dato che, sostengono gli albergatori, i prezzi sono fermi da tre anni. Cala anche l'occupazione nel settore alberghiero con un -2,8% di impiegati a tempo indeterminato e un -2,5% a tempo determinato.
"Sollecitiamo Governo e Parlamento - dice il Presidente di Federalberghi - affinché mettano subito mano ad un articolato progetto di riorganizzazione politica, legislativa e finanziaria del settore per consentire alle migliaia di imprese che quotidianamente lavorano nel turismo e per il turismo di rialzare la testa e ridare forza e vitalità al Pil per il quale contribuiamo per quasi il 10%.
COMMENTA LA NOTIZIA