1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

La scommessa Google paga in Borsa, ieri toccato record storico

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Google continua la sua sfida alla forza di gravità al Nasdaq. I titoli del motore di ricerca più famoso al mondo hanno raggiunto ieri il loro record storico a quota 216 dollari, il 130% in più rispetto ai 95 dollari del collocamento dell’agosto 2004. A far volare le azioni è stato l’annuncio di risultati largamente superiori alle pur rosee previsioni degli analisti. Negli ultimi tre mesi dell’anno la società ha realizzato 204 milioni di dollari di utili, sette volte di più dello stesso periodo del 2003, mentre il giro d’affari per la prima volta su base trimestrale il miliardo di dollari. L’ennesimo balzo in Borsa regala a Google il trono di titolo internet più grande del mondo, con una capitalizzazione di 58 miliardi, superiore ormai a quella dell’ex leader eBay e anche al valore di Wall Street di Ford e General Motors messe insieme. A spingere i conti del gruppo sono state le inserzioni pubblicitarie, con un boom che sembra confermare il successo del modello di business di Google. Non a caso in queste settimane sta scendendo in campo in questo lucroso segmento di mercato lanciando un motore di ricerca anche Bill Gates con la sua Microsoft.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ASTA BOND

Italia: Tesoro, lunedì prossimo in asta Bot semestrali per 6 miliardi

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha annunciato che nell’asta in calendario lunedì 29 maggio saranno offerti Buoni ordinari del tesoro a 6 mesi per 6 miliardi di euro. Il 31 maggio scadranno Bot di pari scadenza per un importo equivalente.

Ferragamo: titolo maglia nera sul Ftse Mib, cede circa il 5%

Salvatore Ferragamo indossa la maglia nera sull’indice Ftse Mib, dove mostra un ribasso di circa 5 punti percentuali a 26,87 euro, complice il declassamento della Cina deciso da Moody’s. L’agenzia Usa ha tagliato, per la prima volta dal 1989, il rati…

Euribor: tre mesi fissato a -0,329%

Il tasso Euribor a tre mesi è stato fissato questa mattina a -0,329%, in frazionale rialzo rispetto al fixing di ieri che era pari a -0,330 per cento. …