1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Schroder: i mercati di Frontiera presentano ancora valutazioni attraenti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I mercati di frontiera negli ultimi mesi sono stati capaci di non pagare l’urto della debolezza marcata dei mercati emergenti mostrando un andamento abbastanza decorrelato rispetto a quello degli altri mercati e l’indice MSCI Frontier Markets è reduce da sei mesi consecutivi di rialzi. 
“Da questi Paesi pre-emergenti, ancora nelle prime fasi del percorso di sviluppo economico, ci si aspetta una crescita più veloce rispetto sia ai mercati emergenti tradizionali che a quelli sviluppati – commenta Allan Conway, Head of Global Emerging Market Equities di Schroder – La liberalizzazione del mercato dei capitali, unita alle prospettive di espansione economica, amplifica ulteriormente il potenziale di lungo termine”. Carlo Trabattoni, Head of Pan-European Intermediary Distribution, sottolinea poi come investire nei Paesi di Frontiera significa accedere a economie estremamente dinamiche e in rapida crescita: “Attualmente, questi mercati offrono interessanti opportunità di diversificazione e capacity per nuovi investimenti, con valutazioni attraenti e un allettante potenziale grazie alla combinazione di numerosi driver di espansione economica”.

Il fondo Schroder ISF Frontier Markets Equity, lanciato nel dicembre 2010, ha generato un rendimento annuale del 13,4%, con una sovraperformance rispetto al benchmark (MSCI Frontier Markets) pari al 7,3% l’anno.