Schiaffo del mercato a Nokia, bocciato l’outlook

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Profonda delusione alla Borsa di Stoccolma per le azioni Nokia. Le buie previsioni per il terzo trimestre 2005 che si fermano a un utile oscillante tra 0,14 e 0,17 miliardi di euro contro i 0,19 previsti dagli analisti hanno fatto crollare il titolo in Borsa del 10 per cento, bruciando in un sol giorno un controvalore totale di 6,5 miliardi di euro. Il presidente di Nokia, Jorma Ollila, che detiene 200.000 azioni, ha subito una perdita personale di 300.000 euro. Ma questo crollo del titolo Nokia non rappresenta un episodio drammatico nè unico. Nell’aprile dell’anno scorso, a causa di previsioni pessimistiche, l’azione precipitò del 17 per cento per poi riprendersi successivamente durante l’anno.