Schemaventotto: assemblea deciderà su azione risarcitoria nei confronti del governo

Inviato da Maurizio Cappelletti il Ven, 03/11/2006 - 16:10
L'assemblea dei soci di Schemaventotto del prossimo 23 novembre sarà chiamata a deliberare in merito alla proposizione di un'azione risarcitoria nei confronti dell'Anas e del governo italiano. Lo comunica la stessa società, aggiungendo di aver preso oggi visione della relazione dei consulenti legali interpellati, i professori Berardino Libonati e Giuseppe Morbidelli, i quali hanno rilevato l'incostituzionalità dell'art. 12 del Decreto Legge 262/2006 e ribadito l'insussistenza di un potere autorizzativo in merito alla fusione tra Autostrade e Abertis. Il suddetto articolo 12, secondo i due legali, prevederebbe infatti l'annullamento dei rapporti concessori stabiliti nel 1997 e con durata fino al 2038, che sono stati alla base della privatizzazione di Autostrade, e impedirebbe quindi a Schemaventotto di gestire la concessionaria attraverso la designazione di amministratori. Per Schemaventotto si tratterebbe dunque di "una surrettizia ristatalizzazione di una società privatizzata, con pregiudizio dei diritti acquisiti da Schemaventotto e dal mercato".
COMMENTA LA NOTIZIA