1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Scatta il sequestro di azioni AntonVeneta, bloccato il 40% del capitale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con una mossa che non ha precedenti la Procura di Milano ha chiesto il sequesto del 40% del capitale di AntonVeneta contestando il reato di aggiotaggio. Il provvedimento cautelare riguarda le azioni detenute dai soci del patto parasociale di AntonVeneta, i cosidetti concertisti: Emilio Gnutti, Danilo Coppola, Giampiero Fiorani, i tre fratelli Lonati e Stefano Ricucci. Sequestrati anche i titoli detenuti dalla società Gp Finanziaria, la Magiste International, Fingruppo e Tikal Plaza Sa. La quota maggiore riguarda quella di Bpi (Banca Popolare Italiana) alla quale sono stati sequestrati circa 80 milioni di azioni pari al 29 per cento. “Ci difenderemo, contestiamo il sequestro”, sono le uniche parole che trapelano da fonti vicino ad Antonveneta. Dal decreto notificato ieri emergono nuovi elementi a sostegno della prova del concerto.