1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Scandalo Volkswagen: grandi soci verso mega causa da 40 mld di euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Nuove nubi si addensano sul futuro di Volkswagen, travolta a fine settembre dallo scandalo  dei motori diesel “truccati”. Di fronte alle recenti perdite in Borsa i grandi azionisti della casa automobilistica tedesca sono pronti a scendere in campo con un’azione collettiva per 40 miliardi di euro. Sarebbe questa, secondo quanto riportato ieri il “Sunday Telegraph“, l’ultima tegola che sta per cadere sulla casa automobilistica di Wolfsburg a distanza di quasi un mese dallo scoppio di quello che è stato ribattezzato “Dieselgate” (deflagrato lo scorso 18 settembre). 
Stando a quanto riportato dal quotidiano britannico, il gruppo Bentham (specializzato nel finanziamento di cause legali) avrebbe ingaggiato l’avvocato Quinn Emanuel, che ha già vinto numerose e importati class action, e che tra i suoi clienti annovera nomi del calibro di Google, Sony e Fifa, per portare avanti questa azione legale. Nel giro di un mese Volkswagen ha infatti perso circa 25 miliardi di euro del suo valore sul mercato azionario a causa della discesa del titolo sulla Borsa di Francoforte. E la situazione è destinata a peggiorare per multe dei governi e per i costi di richiamo e modifica dei motori sotto accusa.
E Quinn e Bentham non hanno perso tempo: avrebbero già contattato i maggiori investitori di Volkswagen, tra cui i fondi sovrani di Qatar e Norvegia, per chiedere loro di unirsi nella causa. “Stimiamo che le perdite degli azionisti potrebbero aggirarsi intorno ai 40 miliardi di euro”, ha dichiarato Richard East, co-managing partner di Quinn Emanuel, citato dal “Sunday Telegraph”. 
Risveglio negativo, ma con perdite decisamente contenute sulla Borsa di Francoforte. In questo momento il titolo della casa automobilistica di Wolfsburg sta registrando una contrazione di solo lo 0,25% a 100,35 euro ad azione.