Lo scandalo rilancia Volkswagen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Volkswagen è come lo Stato sociale. Un lusso che la Germania non può permettersi non nella misura in cui ha beneficiato dal dopoguerra ad oggi. Lo scandalo che ha travolto il primo gruppo automobilistico europeo ha mille raminificazioni e varie chiavi di lettura. La più immediata è l’associazione con Peter Hartz, il capo del personale e membro del consiglio di gestione, come consigliere di Gerhard Schroder e autore della popolare riforma del mercato del mercato. Per molti le dimissioni di Hartz possono rappresentare la svolta verso una maggiore redditività.