Scandalo Libor: ex trader di Ubs e Citigroup accusato di frode, si avvicina l'incriminazione

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 18/06/2013 - 14:12
Le indagini sulla manipolazione del tasso interbancario Libor, iniziate quasi un anno fa con lo scoppio dello scandalo, stanno portando i primi frutti. Almeno in Gran Bretagna. Tom Hayes, ex trader di Ubs e Citigroup, è stato accusato oggi di associazione a delinquere per frode in connessione con l'inchiesta avviata dal Serious Fraud Office. Questa mattina Hayes è stato interrogato dalla polizia di Londra e sulla sua testa pendono otto capi di imputazione per frode. Dovrà comparire davanti alla Corte di Westminster a breve, in una data ancora da definire, ma secondo alcune indiscrezioni di stampa l'incriminazione potrebbe scattare già domani. Hayes è considerato una delle menti dello scandalo del Libor, che ha coinvolto una dozzina di banche internazionali.
COMMENTA LA NOTIZIA