1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Scandalo calciopoli, la Lazio sogna la serie A

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il momento delle sentenze sullo scandalo calciopoli è arrivato. I riflettori del mondo e dell’Europa sono tutti puntati sull’Italia. E non soltanto oggi perché l’Uefa aspetta l’elenco delle squadre italiane per le coppe europee. Stravolgere la sentenza della Caf, privilegiando al linea della clemenza, vorrebbe dire offrire una pessima immagine del Paese che ha appena vinto il Mondiale. I giudici della Corte federale si sono ritirati in camera di consiglio ieri sera ma è stata una riunione molto veloce perché è stata subito aggiornata dal presidente Piero Sandulli, con una prassi quanto meno anomala. Dallo scontro continuo tra la difesa e accusa, con il Procuratore Palazzi, che non ha fatto sconti a nessuno nell’ultima requisitoria di ieri, ha preso corpo l’ipotesi di una correzione della sentenza di primo grado in senso migliorativo per i club. La Juve era e resta fortemente coinvolta “nel più grande scandalo della storia (Blatter). Per il club bianconero, resteranno la revoca dello scudetto 2005, la non assegnazione dei quello del 2006, la retrocessione in B e la penalizzazione per la quale ci si attende una riduzione: da 30 a 18/20 punti. Il che permetterebbe alla Vecchia signora di puntare ai playoff per la promozione in A. E sono molti indizi che lasciano credere che la Corte sia pronta a riportare la Lazio in A, dopo che la Caf ha condannato il club alla retrocessione con 7 punti di penalizzazione. Capitolo Milan. La difesa ha insistito sull’estraneità di Meani ma Palazzi continua a volere la retrocessione in serie B del Milan. Il caso della Fiorentina rimane quello più complesso. Il verdetto è previsto a Borsa chiusa.