1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sblocco scatti: Tesoro predispone procedura, Istruzione fornirà a breve gli atti necessari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In merito alla polemica suscitata dalla procedura di recupero degli scatti di anzianità riconosciuti al personale scolastico, il ministero dell’Economia prende posizione attraverso una nota ufficiale. “Il MEF è mero esecutore dei pagamenti delle retribuzioni del personale scolastico per conto del Ministero dell’Istruzione (MIUR) titolare del rapporto di lavoro – si legge nella nota -. Il calcolo delle retribuzioni, l’emissione dei cedolini e i successivi flussi dei pagamenti al personale scolastico viene effettuato dal MEF quale mero esecutore sulla base della legge vigente e delle indicazioni ricevute dal MIUR”.

Il Tesoro sottolinea che il ministero dell’Istruzione ha sempre gestito la questione del blocco degli scatti di anzianità, in raccordo con il MEF che cura l’erogazione delle retribuzioni. “In particolare, il MIUR è a conoscenza della questione del blocco delle retribuzioni determinato dal DL 78/2010 e prorogato con Decreto del Presidente della Repubblica 122 del 4 settembre 2013, i cui effetti ha gestito sotto la propria responsabilità. Quale ultimo atto, in seguito a numerosi confronti sul tema, in data 9 dicembre 2013 il MEF ha informato il MIUR che avrebbe proceduto al calcolo e al recupero delle somme relative agli scatti, dando al MIUR il tempo necessario a formulare diverse istruzioni”.

Tuttavia, prosegue la nota del Tesoro, in assenza di ulteriori provvedimenti del MIUR, le strutture operative del MEF hanno proceduto secondo le informazioni disponibili e come disposto dalla legge in vigore. Questa mattina il Governo ha stoppato la polemica facendo sapere in una nota che “gli insegnanti non dovranno restituire i 150 euro percepiti nel 2013 derivanti dalla questione del blocco degli scatti”. Per rendere esecutiva la decisione assunta dal Governo, spiega il Tesoro, “il MIUR dovrà assumere gli atti necessari a determinare lo sblocco degli scatti di anzianità per l’anno 2012 secondo la procedura prevista dal DL 78/2010”.