1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sawiris: vogliamo crescere nelle telefonia fissa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Consolidatosi nella telefonia mobile, dopo aver rilevato per quasi due miliardi da Enel la quota residua di Weather, che controlla al 100% Wind, l’investitore egiziano Naguib Sawiris guarda ora al fisso per crescere. E in un’intervista concessa al Corriere della Sera si dice molto soddisfatto delle sue scelte in Italia, paese che ama e rispetto alla cui cultura e mentalità vanta una conoscenza profonda. “I politici italiani sono ipersensibili all’occupazione”, dice Sawiris, ammettendo di avere mille posti di lavoro più del necessario, che tuttavia non verranno tagliati. “Abbiamo deciso di ristrutturare con un’attenzione sociale, concentrandoci sui risparmi nei costi operativi”, rassicura l’investitore egiziano. Sawiris parla quindi della telefonia fissa, settore in cui intravede occasioni di crescita: “questo è il solo paese in cui l’ex monopolista ha ancora l’80% del mercato”, dice all’intervistatore. Quanto al progetto di portare Wind in Piazza Affari, “non c’è fretta – dice Sawiris – l’idea era nata quando si trattava di offrire un’uscita a Enel, cui ora abbiamo dato una soluzione senza Borsa, dunque per il resto c’è tempo”.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Spread Btp-Bund in area 170 punti base, rendimento al 2,10%

Lo spread tra il Btp a dieci anni e il Bund tedesco si attesta in area 170 punti base, in frazionale rialzo rispetto ai 169 punti base dei primi scambi di seduta. Il rendimento del bond decennale italiano sul mercato secondario è pari al 2,10%, mentr…

Banco Bpm: titolo svetta sul Ftse Mib, sfrutta promozione Barclays

Banco Bpm svetta sull’indice Ftse Mib di Piazza Affari, dove mostra un progresso di circa 4 punti percentuali a 2,934 euro, sfruttando la promozione arrivata questa mattina da Barclays. Gli analisti del colosso britannico hanno alzato il giudizio sul…

ITALIA

BTP Italia: concambio via sindacato, riacquisto scadenza a novembre

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha affidato a Banca Imi e UniCredit il mandato per l’operazione di riacquisto sindacato del BTP Italia, cedola 2,15% e scadenza 12 novembre 2017 (ISIN IT0004969207). “Tale operazione – spiega il Tesoro – è c…

ITALIA

DiaSorin: laciato nuovo test Liaison SHBG, titolo debole

Lieve segno meno a Piazza Affari per DiaSorin, in calo dello 0,15% a 68,15 euro. Questa mattina la società ha annunciato che di aver lanciato il nuovo test Liaison SHBG (Sex Hormone-Binding Globulin) nel siero umano, disponibile in tutto il mondo ad …