Saras, perdita sale a 49,6 milioni di euro nel terzo trimestre

Inviato da Redazione il Mar, 10/11/2009 - 09:12
Trimestre in rosso per Saras. La società petrolifera della famiglia Moratti ha annunciato di avere chiuso il terzo quater con una perdita netta pari a 49,6 milioni di euro rispetto al passivo di 19,7 milioni registrati nello stesso periodo di un anno fa. Stando a quanto si apprende in una nota stampa, l'utile netto adjusted di gruppo si è attestato nel trimestre a -37,6 milioni di euro, in flessione del 163% contro i 60,1 milioni registrati nell'analogo periodo del 2008. Sul fronte marginalità, Saras ha riportato un ebitda comparable in contrazione del 99% a 1,4 milioni rispetto allo stesso periodo dell'anno passato. "Nei primi nove mesi del'anno, la crisi ha ridotto i consumi globali di energia e ha portato a una brusca contrazione dei margini di raffinazione - ha dichiarato Gian Marco Moratti, presidente di Saras - In tale contesto, la società ha introdotto significativi miglioramenti tecnologici. Gli interventi hanno richiesto la fermata temporanea di numerose unità critiche, con inevitabili effetti sui risultati trimestrali. A questo punto, però, tutte le unità sono ritornate alla piena operatività, e i miglioramenti apportati consentiranno al gruppo di beneficiare al meglio della ripresa economica, che dovrebbe materializzarsi nel corso del 2010".
COMMENTA LA NOTIZIA