Saras, un long contrarian che potrebbe premiare

Inviato da Riccardo Designori il Gio, 16/06/2011 - 16:00
Scambia in leggero territorio negativo al momento Saras. Le azioni della società della famiglia Moratti stanno tuttavia tentando di abbandonare i minimi di giornata, toccati a 1,51 euro. La discesa intrapresa dai top di periodo registrati a 1,798 euro lo scorso 16 maggio potrebbe essere giunta ad un punto di svolta: le azioni si sono infatti portate in prossimità dei supporti dinamici offerti dalla trendline discendente tracciata con i minimi dell'1 novembre e del 13 dicembre 2010 e di quelli statici rappresentati dalla serie di top e low lasciati in eredità dalla fase di congestione che caratterizzò il periodo compreso tra il 10 dicembre e il 12 gennaio 2011. Già il 9 giugno scorso il titolo era stato prontamente respinto da tale area. Ricordando come il quadro grafico abbia avuto positive ripercussioni di medio periodo con il completamento del doppio minimo costruito a cavallo tra il 22 luglio 2010 e l'11 gennaio 2011, quello in atto appare come un pull back profondo della trendline menzionata in precedenza piuttosto che un'inversione di trend. Le considerazioni riportate nell'analisi consentono quindi di implementare una strategia long di tipo contrarian: acquisti a 1,521 euro, con stop in caso di flessioni sotto 1,46 euro, permettono di mettere nel mirino dapprima il target di 1,72 euro e successivamente quello di 2,05 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA