1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Saras, le avance russe infiammano il titolo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Miglior titolo di Piazza Affari, Saras è rimbalzata sotto le luci dei riflettori in seguito alle dichiarazioni del capo delle attività di raffinazioni di Gazprom Neft Igor Barsukov. Da Dubai il manager russo ha fatto sapere che la sua società è pronta ad investire fino a 4,4 miliardi di dollari entro il 2020 per aumentare la capacità produttiva e migliorare tecnologicamente tre raffinerie in Russia. Tra le 4/5 società messe nel mirino tra Inghilterra, Germania, Francia e Italia vi è anche quella della famiglia Moratti. L’annuncio a sorpresa ha dunque immediatamente infiammato il titolo, permettendo di oltrepassare per la prima volta dal 5 maggio 2010 la soglia di 1,80 euro. Il rialzo odierno si inserisce in un contesto grafico che nell’ultimo periodo aveva visto la costruzione e il completamento di un doppio minimo. La figura, tipicamente di inversione del trend ribassista antecedente, ha visto nella seduta del 14 gennaio il segnale long lungamente atteso. L’ultima gamba era infatti stata costruita a partire dai minimi del 30 novembre in area 1,31 euro. La gamba rialzista odierna ha peraltro permesso di oltrepassare le ultime resistenze statiche in prossimità di 1,80 euro. Chi fosse intenzionato a entrare long sul titolo può a questo punto posizionare i propri ordini di acquisto in prossimità di 1,80, fissare lo stop sotto 1,66 euro e puntare come primo target alle resistenze poste a 2,14 euro. Oltre tale soglia l’obiettivo seguente si avrebbe a 2,3350 euro.