1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

SanPaolo Imi, per Lehman Brothers e’ un titolo caro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“I titoli SanPaolo Imi sono cari”. Lo sostengono gli analisti di Lehman Brothers. In una nota uscita oggi e raccolta da Spystocks il broker dice che l’attuale valore di mercato dell’azione implica una crescita dei ricavi del 10% su base annua, contro le sue stime di 2,5%. “Abbiamo difficoltà a sostenere una crescita dei ricavi più alta alla luce del decremento dei prestiti della clientela nel primi nove mesi 2004 unito a un mancato calo dei tassi di interesse. Tutti questi fattori limitano la crescita NII rispetto ai competitors”, si legge nel report. “Pensiamo che il focus dei risultati 2004, che verranno presentati oggi, sarà sulla crescita dei ricavi e dei prestiti alla clientela, di riflesso alla forte crescita dei prestiti alla clientela riportata nel quarto trimestre 2004 dai maggiori competitor, Banca Intesa ed Unicredit”, aggiungono gli analisti di LB. Il broker scommette su un utile netto di SPI nel quarto trimestre 2004 di 351 milioni di euro, in crescita del 32% su base trimestrale e dell’89% su base annua, sopra le stime di consensus di 283 milioni di euro. Secondo i calcoli degli esperti i ricavi del quarto trimestre si attesteranno a 2.004 milioni di euro, in progresso del 5% sul trimestre precedente, mentre i costi operativi saliranno a quota 726 milioni, sempre in miglioramento del 5% sul trimestre precedente. Rating equal-weight confermato su SanPaolo Imi con target price a 10,80 euro.