Samsung vince su Apple a New York ma ritira le richieste di bando dell’iPhone in Europa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Samsung ritirerà le proprie richieste di stop alle vendite dei prodotti di casa Cupertino in Germania, Gran Bretagna, Italia e Olanda. Continueranno tuttavia nel Vecchio Continente le cause della società sudcoreana contro l’infrazione di brevetti da parte di Apple. Una minaccia in meno, quindi, per le vendite di iPhone e iPad, che già hanno conosciuto diverse prove. Nonostante l’approssimarsi delle feste, infatti, le previsioni sulle vendite di Apple non sono così rosee ed emerge il dubbio che Apple debba inventarsi qualcosa di veramente rivoluzionario se vuole sbaragliare la concorrenza della coppia Google-Samsung.Il risvolto della medaglia è che il concorrente eliminato in Europa rispunta in America, dato che il giudice federale Lucy Koh di New York ha bocciato la richiesta di bando da parte di Apple per i prodotti della concorrente asiatica. La partita, quindi, è ancora aperta.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…