Samsung sorprende: utili trimestrali superiori alle attese grazie agli smartphone

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 05/04/2013 - 09:35

La corsa di Samsung Electronics non si ferma. Dopo aver chiuso il 2012 con utili record, il gigante sudcoreano dell'elettronica mette a segno una trimestrale migliore delle più rosee aspettative, grazie al continuo aumento delle vendite del suo smartphone Galaxy.

Nel trimestre chiuso lo scorso 31 marzo, il gruppo di Seoul ha evidenziato un utile operativo di 8,7 mila miliardi di won, pari a 7,7 miliardi di dollari, in deciso rialzo rispetto ai 5,69 mila miliardi di won del corrispondente periodo del 2012. Gli analisti avevano pronosticato un risultato pari a 8,38 mila miliardi di won. Le vendite sono salite da 45,27 a circa 52 mila miliardi di won.

A trainare la crescita è ancora una volta la buona performance del business dei cellulari. Lo scorso 15 marzo Samsung ha lanciato il nuovo Galaxy, l'S4, presentandolo proprio a New York per non lasciare dubbi sulla sua volontà di voler conquistare il primato anche negli Stati Uniti, direttamente a casa di Apple. E se finora la Mela morsicata si conferma il leader negli Usa con una quota di mercato intorno al 38,9% contro il 21,3% di Samsung, secondo gli ultimi dati di Comscore, le cose potrebbero ribaltarsi con l'ultimo nato. Il nuovo Galaxy sarà disponibile il prossimo 26 aprile negli Stati uniti, con contratti AT&T e Verizon, mentre a maggio arriverà negli altri Paesi.

D'altronde le vendite di dispositivi mobili sono destinate ad aumentare. Nel 2013 sono previsti 2,4 miliardi di pc, tablet e cellulari venduti, il 9% in più rispetto all'anno prima e nel 2017 le vendite sono attese a 2,9 miliardi di unità, secondo Gartner. Tra i singoli prodotti, saranno gli smartphone, con 1 miliardo di richieste stimate nel 2013, e i tablet, con una crescita del 70%, a dominare il trend.  

E Samsung non intende stare con le mani in mano. Nel corso dell'anno il gruppo intende realizzare tre nuovi device, tra cui una nuova versione del Galaxy Note e un prodotto con sistema operativo Intel. Intanto non abbandona il business delle Tv. Proprio a fine marzo, Samsung è entrato nel capitale sociale della giapponese Sharp, acquistando 35,8 milioni di nuove azioni, poco più del 3% del capitale. I due gruppi dell'elettronica avevano avviato da poco un rapporto di cooperazione sugli schermi a cristalli liquidi.

COMMENTA LA NOTIZIA