Sale la febbre dell'oro su avversione rischio preoccupazioni solidità economia greca

Inviato da Redazione il Mar, 16/02/2010 - 12:25
Gli investitori stanno sostenendo le quotazioni dell'oro stamattina sull'avversione al rischio amplificata dalle preoccupazioni sulla solidità dell'economia grecia. L'oro ha registrato questa mattina a Londra un fixing pari a 1115,25 dollari all'oncia, in rialzo dell'1,55% rispetto al fixing di ieri pomeriggio di 1098,25 dollari. "I prezzi dell'oro sono più stabili di quelli dello stagno", nota Yuichi Ikemizu, branch manager di Tokyo per Standard Bank. "L'accelerazione del prezzo è scaturato dagli stop in area 1.103 dollari". "Non c'è una particolare ragione per la stabilità del mercato. C'è stata qualche indicazione che le posizioni short sono destinate a diminuire", conclude Ikemizu.
COMMENTA LA NOTIZIA