Saldi estivi al via il 5 luglio. Acquisti attesi in calo, ma Bonus Irpef dovrebbe fare da stimolo

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 30/06/2014 - 10:12
Conto alla rovescia per l'avvio dei saldi estivi 2014. Il via ufficiale in molte regioni d'Italia è fissato per il prossimo sabato 5 luglio, ma c'è chi anticipa come ad esempio Napoli che darà il via agli sconti il 2 luglio. Le previsioni anche quest'anno non sono delle più rosee con acquisti visti ancora in flessione anche se l'effetto del Bonus Irpef in busta paga da 80 euro potrebbe incentivare molti italiani a spendere un po' di più. 

Il Codacons, che come ogni anno fornisce lo studio con le stime ufficiali sulle tendenze dei consumatori nel periodo di sconti stagionali, indica un calo delle vendite rispetto ai precedenti saldi del 2013 si attesterà attorno al -8%, con una spesa procapite che non supererà quota 65 euro. 

Meno di una famiglia su due (il 45% circa) approfitterà dei saldi per fare qualche acquisto
, prestando molta più attenzione degli anni passati al fattore prezzo e confrontando i listini dei vari negozi prima di effettuare compere.

Spesa durante saldi più che dimezzata rispetto al 2008 
Secondo l'associazione dei consumatori la diminuzione degli acquisti in regime di saldi sarà più contenuta rispetto a quella registrata negli ultimi anni in particolare in seguito a due fattori: il bonus da 80 euro in busta paga introdotto dal Governo, che in parte verrà destinato agli acquisti nel periodo dei saldi; la fortissima contrazione delle vendite che ha già caratterizzato i saldi negli ultimi 6 anni, con punte del -22% solo nel 2013. Contrazione che ha ridotto gli acquisti ai minimi storici, al punto che se nel 2008 la spesa complessiva delle famiglie durante gli sconti estivi di fine stagione era stata di circa 4 miliardi di euro, quest'anno si attesterà attorno a 1,8 miliardi di euro, ben 2,2 miliardi di euro in meno spesi durante i saldi in soli 6 anni.
 
Pre-saldi: sconti già in due negozi su tre 
Nonostante l'avvio ufficiale degli sconti di fine stagione sia fissato per il 5 luglio, nelle principali città 2 negozi su 3 già applicano i saldi sui prodotti in vendita. Il Codacons spiega che i metodi per eludere le strette maglie che ingabbiano i saldi sono diversi: si va dalle scritte promozionali in vetrina ad e-mail e sms inviati ai clienti, passando per lettere e tessere fedeltà. Ma il modo più comune per applicare già oggi i saldi è scontare direttamente la merce in cassa, sotto richiesta del cliente o proponendo direttamente lo sconto ai potenziali acquirenti. 
COMMENTA LA NOTIZIA