Saipem, per Ubs e' arrivato il momento di sgonfiarsi

Inviato da Redazione il Mer, 16/02/2005 - 17:37
Quotazione: SAIPEM
Prova di bilancio in vista, il prossimo 24 febbraio, per la francese Technip e l'italiana Saipem. Entrambe le società sono finite sotto la lente degli analisti di Ubs. Ebbene nonostante la guidance modesta presentata dal gruppo transalpino lo scorso 2 febbraio, l'outlook sotto il profilo operativo è più forte per Technip che per Saipem secondo il broker svizzero. Secondo le stime di Ubs gli ordini inevasi da Technip hanno infatti raggiunto un livello record, dopo la recente commessa di 900 milioni di dollari vinta, da cui è lecito attendersi margini in crescita. Altro fattore a favore di Technip la performance di Saipem in Borsa. "Saipem ha sovraperformato del 15% in maniera ingiustificata Technip durante l'ultimo mese. Nonostante questo non abbiamo cambiato il nostro outlook sulla società. Prevediamo però una bassa crescita dei ricavi, margini piatti e un tax rate leggermente in rialzo, che ci porta a prevedere una crescita in termini di utile per azione 2006 di solo il 4% contro stime di crescita del 9% per Technip", viene spiegato nella nota. Partendo dall'outlook e dalle previsioni di Eps gli analisti della merchant bank arrivano a sostenere che Saipem tratti a sconto del 5%, mentre Tecnhip a premio di ben il 10% sul settore. Con un unico risultato: questo si riflette nei target price dei due titoli. "Proprio in seguito all'incremento del 4% nelle previsioni di Eps 2005 per Saipem, abbiamo portato il target price del titolo da 7,7 a 8 euro con rating reduce confermato dal momento che l'outlook sulla crescita dell'Eps appare particolarmente vulnerabile", aggiunge la nota. Rating buy confermato su Technip con target price a 145 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA