1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Saipem, segnale negativo se scende sotto 36 euro

QUOTAZIONI Saipem
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I risultati di Saipem non soddisfano completamente Piazza Affari. Il titolo della società oil service viene punito con un ribasso superiore di quasi il 3 per cento, sebbene in recupero dai minimi di seduta segnati a quota 36,21 euro. L’utile netto nel primooo trimestre del 2012 si è attestato a 231 milioni di euro, in crescita dell’8,5 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In crescita anche i ricavi, +6% a 3,132 miliardi di euro. Entrambi i dati sono leggermente al di sotto delle attese di consensus, rispettivamente a 238 e 3.218 milioni di euro. Dal punto di vista grafico il titolo Saipem è impegnato in un movimento correttivo dai massimi del 16 marzo, a 39,87 euro. Da quei livelli ha smaltito circa 8 punti percentuali scendendo a poggiarsi, con i minimi odierni, sulla media mobile a 100 giorni e sarebbe proprio la caduta del livello dinamico a segnalare la possibilità di una prosecuzione della discesa. Il supporto statico da monitorare è individuato dai minimi del 10 aprile scorso a 36,02 euro (sogllia psicologica dei 36 euro). Pertanto, sotto questa soglia, diverrebbe possibile il raggiungimento di un target ribassista a 34,82 euro area dei sostegni del mese di gennaio. Attualmente, in quest’area, si trova anche a transitare il prolungamento della trendline ribassista discendente dai massimi relativi del 2 maggio e 27 luglio 2011, violata al rialzo a inizio febbraio. Lo scenario descritto si allontanerebbe su recupero di area 37,50 euro dove si trova a discendere la media mobile di breve termine. Per sfruttare l’impostaazione ribassista, pertanto, consigliabile attendere la caduta di quota 36 e successivo pull-back con target 34,8, 34,2 e 32,95. Lo stop loss potrebbe essere in tal caso posizionato a 37 euro.