Saipem: conti forti e guidance conservativa. Goldman non cambia idea: titolo da comprare

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 11/02/2011 - 11:15
Quotazione: SAIPEM

Numeri molto forti e sopra le attese degli analisti, ma una guidance 2011 troppo prudente. E' questo, in sintesi, il giudizio degli analisti sui conti presentati ieri da Saipem, che ieri ha lasciato sul parterre di Piazza Affari oltre 3 punti percentuali. Questa mattina il titolo della controllata di Eni cambia decisamente registro e segna un rialzo dello 0,25% a 36,15 euro. Tornando ai numeri del quarto trimestre l'utile netto si è attestato a 237 milioni di euro, il 15% in più rispetto al consensus, mentre il portafoglio ordini ha toccato il record di 20,5 miliardi di euro.

L'outlook sul 2011, che prevede un +5% sia per i ricavi (a 10,8 miliardi di euro) sia per l'utile (a 870 milioni), "è prudente alla luce dell'ottima visibilità (9 miliardi di euro del portafoglio ordini sono in esecuzione su 2011, pari al 74% della nostra stima di ricavi)", commenta Equita. Inoltre, per l'esercizio in corso, è attesa un'accelerazione degli investimenti delle compagnie petrolifere nell'offshore construction ed un mercato ancora tonico nell'onshore".
 
"Crediamo che il management sia stato conservativo", sottolinea anche Goldman Sachs che prevede per il 2011 ricavi ed Ebitda in crescita rispettivamente del 13% e del 18%. Il broker statunitense ha inoltre alzato le stime di eps 2011-2012 del 2% in scia ai forti risultati del quarto trimestre 2010. "Saipem è ben impostata per un periodo di crescita sostenuta - scrive Goldman Sachs - e trarrà beneficio dal suo programma di investimenti per i prossimi 2 anni". Gli esperti della banca americana hanno confermato la raccomandazione d'acquisto sul titolo Saipem con target price a 45 euro (potenziale di upside del 21%).

Anche le stime di Equita sono superiori a quelle fornite dal management. "Noi manteniamo una stima di utile a 952 milioni di euro (+15%), incorporando un order intake a 15 miliardi (+10%)", azzarda la sim milanese che conferma il giudizio buy e una buona visibilità sulla crescita degli utili nel biennio 2011-2012. Equita ha inoltre alzato il prezzo obiettivo di Saipem del 3% a 42,4 euro. Più cauto il giudizio di Societe Generale che ha abbassato la raccomandazione a hold da buy, confermando il target price a 37 euro. "L'azione tratta adesso a 18 volte le nostre stime di utili 2011 e a 16 volte quelle 2012, sopra la media di 15 volte del periodo 2004-2010", ha fatto notare il broker francese.   

COMMENTA LA NOTIZIA