Safilo, la famiglia Tabacchi indietreggia nell'azionariato a patto di potere rientrare

Inviato da Redazione il Lun, 23/03/2009 - 08:39
Si è messo in moto il processo che dovrebbe portare alla messa in salvo di Safilo. La settimana scorsa è cominciata la due diligence da parte delle quattro società di private equity (Apax, Bain Capital, Cvc e Pai) che hanno manifestato interesse a entrare nel capitale del gruppo che fa capo alla famiglia Tabacchi. Se tutto si concluderà come molti sperano, la famiglia che ha fondato Safilo 75 anni fa non sarà più l'azionista di riferimento, passando dall'attuale 39,9% a una soglia non superiore al 10 per cento. Secondo alcune fonti citate da un articolo pubblicato oggi sul Corriere Economia, però, i Tabacchi chiederebbero come contropartita la presidenza e punterebbero a un accordo che preveda la possibilità di riacquisto delle quote.
COMMENTA LA NOTIZIA