1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Safe Bag: attesi ricavi per 50 mln di euro al 2020. Piano guarda anche al possibile “double listing” al Nasdaq

QUOTAZIONI Safe Bag
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Safe Bag approva il nuovo piano industriale 2017-2020. La società, leader mondiale nei servizi di protezione e rintracciamento bagagli per i passeggeri aeroportuali, si attende ricavi pari a 49,6 milioni di euro; un Ebitda di 11,1 milioni, equivalente al 22% dei ricavi; un Ebit pari a 9,5 milioni; un utile netto di 6,3 milioni; e infine una posizione finanziaria netta per circa 10,8 milioni. Lo si apprende in una nota stampa nella quale la società sottolinea che “al fine di meglio perseguire gli obiettivi sopra indicati e di cogliere ed organizzare in modo più efficiente le opportunità di sviluppo, il cda ha inoltre programmato di scorporare da Safe Bag il ramo di azienda dedicato allo svolgimento dei servizi di Assistenza, destinandolo ad una società per azioni di nuova costituzione, denominata Sostravel.com”.
Il piano prevede, infine, il passaggio di Safe Bag a MTA e/o il “double listing” al Nasdaq entro il 2020, tenuto conto del peso rilevante delle attività nel Nord America (44% dei ricavi totali tra Canada e Stati Uniti) nonché dell’opportunità di ulteriore sviluppo in entrambe le Americhe.

Alla luce dei risultati prospettici sopra indicati, il board ha inoltre definito una politica dei dividendi, per gli anni di Piano, funzionale a realizzare un mix equilibrato di remunerazione per gli azionisti e sostegno alla crescita. In tale prospettiva, il payout ratio per gli anni 2017-2020 è stato fissato al 35% degli utili distribuibili. Per l’anno in corso, il board proporrà all’assemblea dei soci la distribuzione di un dividendo straordinario pari a complessivi euro 1 milione.