Saab Automobiles, piano di ristrutturazione finanziato dai cinesi

Inviato da Floriana Liuni il Lun, 31/10/2011 - 15:49
Il gruppo automobilistico svedese Saab ha annunciato oggi il suo piano di ristrutturazione di Saab Automobiles e delle sue sussidiarie . Il finanziamento per la riorganizzazione del gruppo scandinavo arriverà da due società cinesi, Youngman e Pang Da, che si sono impegnate a fornire 50 milioni di euro per la ristrutturazione, e altri 600 milioni per le attività di ripresa della produzione e di sanamento dei debiti di medio termine (2012-2013). In un secondo momento le due compagnie finanzieranno anche l'espansione della casa svedese in Cina. Saab si propone di tagliare i costi per 1 miliardo di corone svedesi, cominciando con il ridurre il personale impiegato di 500 unità. I target di vendita per il 2012 sono di 35-55 mila unità vendute e di 75-85 mila per il 2013. Nel lungo termine Saab si propone di raggiungere un volume di 185-205 mila veicoli, attraverso un ampliamento del portafoglio prodotti soprattutto nei mercati emergenti, sfruttamento dell'accesso nel mercato cinese e aumento della profittabilità: il ritorno all'utile si prevede per il 2014.
COMMENTA LA NOTIZIA