S. Isaacs: il salvataggio delle banche spagnole è positivo solo nel breve termine

Inviato da Luca Fiore il Mar, 12/06/2012 - 18:05
L'accordo per il salvataggio del comparto bancario spagnolo è positivo ma il governo sottostima il problema complessivo. È l´opinione di Stefan Isaacs di M&G European Corporate Bond fund. "Nonostante rimanga più di un'incertezza sui termini dell'accordo nel breve termine la decisione è positiva per le banche spagnole", commenta Isaacs. "L'iniezione di liquidità allontana la minaccia di una bancarotta causata dalle grandi perdite immobiliari nel breve termine e aiuta queste istituzioni a raggiungere i requisiti di capitale necessari a soddisfare i parametri internazionali".

"Ma questo non diminuisce la necessità di operare vaste riforme al sistema finanziario del Paese. Poiché l'entità che riceve i fondi del salvataggio è parte del governo spagnolo ed il bailout aggiungerà ulteriore pressione alla già esistente pressione sulle finanze pubbliche". L'operazione di salvataggio porterà il rapporto debito/Pil all'85-90% e nonostante questo "il governo spagnolo continua a sottostimare la dimensione dei problemi che ha di fronte - le sue previsioni sul deficit di bilancio nazionale per il 2013 è pari a circa la metà di quanto previsto dalla Commissione Europea - e questo probabilmente mina ulteriormente la fiducia degli investitori nel Paese".
COMMENTA LA NOTIZIA