1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ryanair, AD O’Leary: “probabile spezzatino Alitalia, noi interessati alla flotta”

“Presenteremo un’offerta per i 90 aerei, inclusi i piloti, il personale di volo, le rotte etc”, ha detto il numero uno della compagnia low cost irlandese. Aggiungendo che l’interesse potrebbe …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Che Ryanair, oltre che Air Berlin, fosse interessata anche ad Alitalia, lo si era appreso giorni fa attraverso alcune indiscrezioni stampa. A mettere le cose in chiaro oggi è stato lo stesso AD della compagnia irlandese, Michael O’ Leary che, nel corso di una conferenza stampa a Londra, ha detto che Ryanair sarebbe interessata alla flotta, nel caso in cui Alitalia venisse venduta a pezzi. Il punto è che, secondo O’Leary, sarà proprio questo il futuro della compagnia aerea italiana: lo spezzatino.

“Per Alitalia è probabile uno spezzatino”, ha detto infatti l’AD, stando a quanto riportato da Bloomberg, scatenando le critiche e i timori di diversi esponenti politici italiani, visto che uno spezzatino era proprio quanto il governo aveva detto di voler evitare a tutti i costi.

Il Ceo ha annunciato l’intenzione di presentare un’offerta per rilevare 90 aerei con marchio Alitalia, e lo staff esistente.

“Presenteremo un’offerta per i 90 aerei, inclusi i piloti, il personale di volo, le rotte etc”, ha precisato, mettendo dunque in evidenza come un eventuale accordo avrebbe per oggetto anche le rotte a lungo raggio.

“Credo che uno degli aspetti di Alitalia davvero attraenti sia la flotta dei voli a lungo raggio. Lì il potenziale di crescita è molto alto“.

O’Leary non ha escluso l’interesse per l’intera Alitalia – che dispone di 120 aerei circa – ma ha fatto notare che una transazione del genere verrebbe probabilmente bloccata dalle autorità di regolamentazione, in quanto Ryanair si troverebbe a quel punto a detenere il controllo di una quota del mercato italiano superiore al 50%.

“Ci piacerebbe molto acquistare Alitalia. Ma sospetto che..visto che siamo la compagnia aerea numero uno in Italia, saremmo bloccati dalle regole Ue sulla concorrenza”.

Le ultime indiscrezioni hanno parlato dell’interesse di Ryanair, ma anche di Lufthansa e easyJet per l’acquisizione degli asset di Alitalia. In tutto i candidati sarebbero una decina, ma la partita per rilevare la totalità degli asset o solo alcuni asset del vettore sarebbe tra le tre compagnie. Ryanair ha già tra l’altro una partita aperta con la tedesca Lufthansa, in merito al dossier Air Berlin, che sta facendo andare su tutte le furie il ceo di Ryanair, Michael O’Leary.