Russia: banca centrale lima le stime di crescita, inflazione vista all'8%

Inviato da Valeria Panigada il Lun, 10/11/2014 - 11:20
La Bank of Russia ha rivisto al ribasso le stime di crescita per il 2014 a causa delle sanzioni imposte dall'Unione europea e dei rischi geopolitici. Nel suo nuovo rapporto, diffuso oggi, l'istituto centrale prevede una espansione dello 0,3% quest'anno contro la sua precedente stima di un +0,4%. Non solo. Secondo le proiezioni della Bank of Russia, quest'anno si registrerà una fuoriuscita di capitali di 128 miliardi di dollari, contro la precedente stima di 100 miliardi. A preoccupare l'istituto è anche l'inflazione, che nel 2014 dovrebbe superare l'8%, contro il suo target del 5%. "L'obiettivo della politica economica - si legge nel rapporto - è di portare l'inflazione al 4% nel 2017 e mantenerla vicina a questi livelli".
COMMENTA LA NOTIZIA