Russell conferma la preferenza per l'azionario anche nei prossimi tre mesi

Inviato da Massimiliano Volpe il Mer, 27/08/2014 - 14:54
Russell Investments ha diffuso l'outlook globale del terzo trimestre 2014 nel quale conferma il punto di vista complessivo già definito nell'outlook annuale: una modesta preferenza per le azioni rispetto al reddito fisso, sebbene con uno spread leggermente ridotto per il mercato Usa. La combinazione tra la volatilità sul mercato statunitense, ai minimi storici secondo l'indice Vix, e l'atteggiamento tranquillo degli investitori, così come valutazioni abbastanza tirate sull'azionario, spingono gli strategist di Russell a segnalare che i mercati sono particolarmente vulnerabili agli shock. "Abbiamo denominato le attuali condizioni di mercato con il termine "grande ri-moderazione" perché la situazione sembra simile al contesto di bassa volatilità ed elevati ritorni di mercato precedente alla crisi finanziaria globale del 2008", ha spiegato Luca Gianelle, client portfolio manager del team multiasset di Russell. "Oggi, però, riteniamo che i rischi di recessione siano bassi e una decisa inversione sembra poco probabile. Tuttavia la volatilità potrebbe facilmente aumentare, creando così una temporanea oscillazione che a nostro parere potrebbe rappresentare un'opportunità di acquisto sui minimi".





TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA