1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Roubini: l’unica soluzione è rappresentata dall’uscita di Atene da Eurolandia -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“La Grecia non tornerà a crescere senza aver riguadagnato competitività” e senza un ritorno alla crescita “gli oneri legati al debito resteranno insostenibili”. Il processo per riguadagnare competitività passa per un “deprezzamento della valuta”. “Ovviamente il processo sarà traumatico, e non solo per la Grecia. Il primo problema sarà rappresentato dalle perdite in conto capitale da parte delle istituzioni finanziarie europee”.

La view secondo cui l’uscita della Grecia spingerebbe nel baratro anche gli altri Paesi non tiene conto che “questi Paesi sono già in condizioni simili a quelle di Atene”. Il Portogallo potrebbe esser costretto a “ristrutturare il debito ed uscire dalla moneta unica” mentre Italia e Spagna “avranno bisogno di assistenza a prescindere da quello che farà Atene”. Roubini chiude paragonando la situazione greca ad un matrimonio. “Come nel caso di un matrimonio infelice, le regole che disciplinano il divorzio rendono la separazione meno costosa per entrambe le parti”.