Rosso: "S&P/Mib, possibile una correzione verso 34.200/34.000"

Inviato da Redazione il Lun, 28/11/2005 - 16:54
L'apertura rossa di Wall Street rimane indigesta a Piazza Affari che perde quanto di buono realizzato nella prima parte della seduta spostandosi in territorio negativo. A poco più di mezz'ora dalla chiusura dell contrattazioni l'indice guida S&P/Mib si muove con un ribasso dello 0,36% a 34.311 punti dopo aver ricoperto l'ultimo gap ribassista lasciato aperto a inizio ottobre, come ci ricorda Patrizia Rosso, analista tecnico per Cfs Economics: "Graficamente, con la seduta di oggi, l'S&P/Mib ha coperto pienamente l'ultimo gap rimasto aperto ad ottobre tra 34.580 e 34.460 punti segnando un massimo intraday a 34.639. Osserviamo però la presenza di alcuni indicatori nell'area di ipercomprato, in particolare l'Indice di forza relativa (Rsi) orario, il che renderebbe comprensibile un minimo di correzione verso area 34.200/34.000 nelle prossime sedute. Anzi - prosegue Patrizia Rosso - un simile movimento sarebbe del tutto fisiologico sia per eliminare la presenza di ipercomprato, sia per permettere all'indice di riprendere fiato, rilanciarsi e agganciare, in area 34.995 i massimi del 30 settembre e quindi in pratica area 35.000 punti. Dunque nel brevissimo termine, nelle prossime due sedute, non mi meraviglierei assolutamente di una simile correzione. Il quadro grafico rialzista costruito sui minimi di fine ottobre si indebolirebbe se, al contrario, dovessimo assistere al cedimento di quota 33.600 punti, nei pressi della quale transita peraltro la media mobile a 50 giorni (33.643). In questo caso - conclude l'esperto di Cfs Economics - si aprirebbe la possibilità di un'estensione della discesa verso 33.200/33.000".
COMMENTA LA NOTIZIA