Rosso: "S&P/Mib, allunghi verso 32.100 se Wall Street sara' positiva"

Inviato da Redazione il Lun, 30/05/2005 - 17:31
Una Piazza Affari priva della direzionalità offerta solitamente da Wall Street, oggi chiusa per la festività del Memorial Day, riesce comunque a mettere a segno un rialzo di quasi mezzo punto percentuale a poche decine di minuti dalla chiusura delle contrattazioni, con l'S&P/Mib che ha segnato un massimo intraday a 31.847 avvicinandosi ulteriormente al "target teorico del testa-spalle rovesciato disegnato dall'indice a partire dal 18 aprile". E' Patrizia Rosso, analista di Cfs Economics a identificare questa figura e la valenza dell'obiettivo raggiunto individuabile in area 31.950/32.000 punti: "Sono possibili ancora estensioni del movimento a 31.950/32.000 punti ma sostanzialmente l'S&P/Mib è sul target del movimento testa-spalle iniziato il 18 aprile e avviatosi alla conclusione l'11 maggio la cui neckline, passante per 31.455/95 è stata violata il 18 maggio. Molto di quello che potrà fare ora l'indice maggiormente rappresentativo di Piazza Affari dipenderà ora da come si comporterà domani la Borsa di New York. Se l'S&P500 sarà in grado di confermarsi sopra 1.200/05 punti allora anche l'S&P/Mib potrà permettersi un allungo fino a 32.100/150 ma se invece, considerando le soglie importanti a cui gli indici americani sono arrivati, Wall Street dovesse mettere in atto un rallentamento o mostrarsi affaticata, allora la soglia dei 32.000 punti verrebbe abbandonata con ritracciamenti, sia chiaro di breve termine, che avrebbero come primo target quota 31.700 punti e poi 31.495/90".
COMMENTA LA NOTIZIA