1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Rosso intenso per L’espresso, debole anche Eni

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni ha man mano approfondito le perdite fino a chiudere nei pressi dei minimi intraday, mentre sui mercati finanziari si rincorrevano voci secondo cui il cda del cane a sei zampe che si riunirà il 14 ottobre dovrebbe decidere se approvare il bando di gara per la cessione di Ip. Mentre sui mercati delle materie prime l’oro nero ha seguitato nella fase di rintracciamento anche l’altro titolo petrolifero dell’S&P/Mib, Saipem, ha terminato in deciso calo la seduta di mercoledì. Restando all’interno del comparto energetico, la lettera ha penalizzato Edison. Secondo quanto riportato dal ministro dell’economia francese, lo stato francese non finanzierà un’eventuale Opa di EdF sul titolo di Foro Buonaparte. Rosso intenso anche per Mediaset. Un trader di una nota sim milanese ha imputato il ribasso ad alcune notizie di stampa, che hanno messo in evidenza come Rai in questo periodo stia facendo meglio di Mediaset dal punto di vista degli ascolti tv. Tuttavia i titoli peggiori dell’S&P/Mib sono stati gli editoriali l’Espresso, dal momento che il mercato si attende un calo della raccolta pubblicitaria, e Rcs MediaGroup. Per contro, la blue chip campionessa di incassi è stata Seat Pagine Gialle, seguita a ruota dalla Popolare Milano e da ST Microelectronics, la quale ha beneficiato del rimbalzo del settore dei semiconduttori e di Intel in modo particolare. Denaro anche sulle banche SanPaolo Imi, Mediobanca e Banca Intesa.