1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Rosso acceso a Piazza Affari, Ftse Mib chiude con un ribasso del 2,7% -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il comparto bancario è finito ancora una volta nel mirino delle vendite: Unicredit ha ceduto il 6,55% a 0,777 euro, Popolare di Milano il 5,97% a 0,366 euro, Intesa SanPaolo il 4,81% a 1,127 euro, Monte dei Paschi il 4,73% a 0,304 euro, Banco Popolare il 3,51% a 0,99 euro, Ubi Banca l’1,92% a 2,656 euro. Il Financial Stability Board ha identificato 29 banche sistemiche. Tra queste figura anche Unicredit. Male i titoli del Lingotto: Fiat Spa ha ceduto il 5,48% a 4,14 euro, Fiat Industrial ha lasciato sul parterre il 4,41% a 6,28 euro. A pesare le performance sotto tono di Fiat sul mercato brasiliano registrate ad ottobre. Ansaldo STS (-7,36% a 7,04 euro) ha indossato la maglia nera dopo aver annunciato i conti dei primi 9 mesi del 2011. Telecom Italia (-1,31% a 0,866 euro) tema caldo di Borsa. A rilanciare l’attenzione sul colosso italiano delle telecomunicazioni ci ha pensato un articolo de “Il Mondo”. Secondo il settimanale, la francese Vivendi avrebbe presentato un’offerta a Telefonica per rilevare il 46% detenuto dalla compagnia spagnola in Telco, la holding che controlla Telecom Italia.