1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

La Robin Hood tax affonda il comparto energetico a Piazza Affari, Snam e Terna le peggiori

QUOTAZIONI Terna
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Profondo rosso per Terna e Snam Rete Gas, che nei primi scambi di giornata cedono in Borsa oltre 10 punti percentuali. E’ l’effetto della cosiddetta “Robin Hood tax” presente nella manovra aggiuntiva da 45 miliardi di euro appena varata dal Consiglio dei Ministri. In sostanza, sale del 4% l’Ire, ovvero l’addizionale delle imposte sul reddito che si impone alle aziende che operano nel settore energetico. La tassa passa così dall’attuale 6,5% al 10% e verrà applicata alle aziende, anche quelle attive nelle fonti rinnovabili, con un fatturato superiore ai 10 milioni di euro. A Piazza Affari le più colpite sono Terna, che lascia sul parterre il 9,10% a 2,626 euro, e Snam Rete Gas, che mostra un tonfo del 10% a 3,326 euro. Male anche Enel (-3,25% a 3,506 euro) e Enel Green Power (-2,37% a 1,568 euro).